Schegge di anima imperfetta

Consani 20X30.jpg

 

Non poteva che essere questo il titolo del mio sesto libro. Perché la consapevolezza della nostra imperfezione è direttamente proporzionale alla conoscenza e a quel minimo di saggezza che si acquisiscono nel percorso della nostra vita. E dunque questo non è un romanzo, né un saggio, né tantomeno un’autobiografia. E’, come dice il sottotitolo, “una lunga lettera d’amore”, dedicata ad una persona speciale, mia figlia. All’inizio ero partito con l’idea di scriverle una semplice lettera, poi, strada facendo, mi accorgevo che le mie parole potevano in qualche modo avvicinarsi al pensiero di molti padri, separati. E allora mi sono detto: perché non condividere questa mia lettera con chi, come me, soffre per la lontananza dei propri figli o che con loro ha un rapporto colmo di conflitti? Il mio editore è rimasto piacevolmente sorpreso da questo mio “tentativo di regalare emozioni”. Ma quello che più mi preme è che questo libro arrivi tra le mani di chi, insieme all’altro mio figlio, amo più di qualsiasi altra cosa al mondo. Voglio, o meglio, desidero vedere la mia copertina ovunque, i libri in tutte le librerie, gli uomini che lo leggono e i figli che lo condividono. E questo lo dico non per vendere (tanto si sa, con la vendita dei libri ci si ricava ben poco), ma per far capire che il dolore, i sensi di colpa, le frustrazioni di noi separati ci accomunano, e che i nostri figli dovrebbero capire che un genitore perfetto è solamente un’illusione. L’amore però, nonostante tutto, nonostante i rifiuti, il rancore che un figlio può avere nei nostri confronti non finirà mai. Presenterò questo mio libro il 10 luglio a Livorno, all’interno della Chiesa degli Armeni, in via della Madonna 32, alle 21,30. Un grazie alla Libreria Belforte che organizza la presentazione di “Schegge di anima imperfetta”, edito da Prospettivaeditrice di Civitavecchia.

Schegge di anima imperfettaultima modifica: 2012-06-30T21:30:18+02:00da sergio0591
Reposta per primo quest’articolo

Commenti

Schegge di anima imperfetta — 7 commenti

  1. ciao Sergio ho letto solo la presentazione e devo dire che mi ha preso subito ..
    non sono molto brava a scrivere. se potessi trasmettettere davvero quello che sento solo per aver letto la presentazione .Io sono una mamma e una nonna ma comprendo il tuo dolore e non c’è nessuno che possa dividere un padre dal sentimento che prova per un figlio. Te continua a conservare con dignità il tuo dolore che si chiama amore. verrà il giorno che qualcuno capirà che non solo la mamma ama e fa da padrona del cuore della figlia, e la figlia stessa arriverà il giorno che sarà a sua volta mamma ,questa tua lettera troverà conferma in molti padri .che non riescono ad esprimere ma sentono come te, le stesse cose.
    complimenti per il libro grazie di averlo condiviso. ciao..

  2. Ciao Sergio
    ci sarò, e sono curiosa di leggere questo libro, per tanti motivi…
    credo che l’emozioni non manchino…
    e ti auguro con tutto il cuore che arrivi a destinazione.
    é un libro di grande attualità visto il fallimento del “matrimonio” e della famiglia che sta vivendo il nostro attuale periodo
    mi viene spontanea una riflessione…
    anzi no, ne parleremo alla presentazione
    così nascerà un buon dibattito… spero…
    in bocca al lupo!
    Stefania

  3. Poi mi dici dove lo posso reperire ;-))

    Quando ci sono figli piccoli leseparazioni sono un trauma se una delle parti (in genere la parte affidataria) non lascia da parte i livori e inculca nel bambino la figura del padre/madre come la parte marcia.

    Buona vita Sergio ;-))

  4. Spero proprio che il tuo libro venga letto da molti giovani, figli di separati, in modo che possano comprendere meglio il mondo e i sentimenti dei genitori, che per la separazione, vivono lontani dai propri figli.

    Un enorme in bocca al lupo per la presentazione!!!

  5. Ciao, la notizia della presentazione del tuo libro mi rende davvero felice.
    So cosa rappresenta per te e spero che la persona a cui è dedicato possa comprendere tutto l’amore ma anche il travaglio interiore del suo autore.
    Di più… spero ,con te, che “la tua copertina arrivi ovunque”!
    Io non vedo l’ora di leggerlo come già ti ho detto, sarà perchè sono separata
    con figli?
    Dunque arrivederci alla presentazione, in bocca al lupo!
    Simonetta

  6. Ciao,
    vedo che stai producendo libri a manetta. Complimenti!
    In effetti per me “lotta” ha un significato ampio e comprende anche la capacità di far emergere i propri sentimenti, come nel caso del tuo libro.

    In bocca al lupo per la presentazione, e adesso, dopo una mattinata in montagna, subito al mare!

    giulia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *