Nov 2, 2008 - blog life    11 Comments

Botte da orbi…

Botte da orbi, sprangate, manganellate, cassonetti rovesciati, sedie e tavolini dei bar lanciati come proiettili, sassi, sanpietrini, sangue, feriti, arresti. Ora io dico… ma un buon ministro, intelligente e umile nel capire i propri sbagli, non vede quello che succede? E la Gelmini una semplice domanda del tipo “Ma può essere che abbia fatto qualcosa di sbagliato?” non dovrebbe porsela? E’ la prima volta che vedo gente di destra e di sinistra (quelli intelligenti e non quegli idioti di destra che sono andati in Piazza Navona con il furgoncino carico di mazze e catene) che si schierano uniti contro un decreto inaccettabile. Vorrà pur dire qualcosa, no? Cara Gelmini, non faccia sempre il gioco del padrone, si renda conto che ha acceso una miccia che per ora ha fatto esplodere una bomba tradizionale, ma che più tardi farà esplodere qualcosa di ben più potente. Lei, i suoi colleghi ministri e l’imprenditore Cavaliere state tirando troppo la corda, sento odore di vero despotismo, di tagli alla libertà e non solo di tagli alle scuole, sento il sapore acre della rabbia che sale per ribellarmi contro la vostra arroganza. Cavaliere… l’Italia si governa come uno Stato e i cittadini non sono impiegati che lavorano nelle sue aziende. Non ci governi con lo stile dell’imprenditore, ma con la saggezza di un vero politico. Il problema è che lei politico non è. Ora ci mancava anche Licio Gelli a spuntar fuori come un fungo dopo una pioggia inquinata! E’ proprio vero… l’erba cattiva non muore mai. Anzi… i funghi velenosi.

Botte da orbi…ultima modifica: 2008-11-02T11:26:00+01:00da sergio0591
Reposta per primo quest’articolo

11 Commenti

  • L’amico è…
    colui che nel silenzio sa cogliere il suono delle lacrime…
    e trasformarlo nel canto di un sorriso!

    Ciaooooooooooooooooooooooooooo…………………..
    Buona settimanaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!
    Bacioni
    Mary

  • Che dire…più che in democrazia, sembra di essere in dittatura!
    Viviamo un fascismo subdolo, camuffato, ma pur sempre mancanza di libertà è!
    Ringraziamo quelle brave persone che al governo hanno rimesso chi già aveva dato prova di trascinarci in questo scenario di ghettizzazione.
    La speranza di uscirne fuori è legata ai giovani, che si sveglino da l’illusione di quel mondo dorato che gli è stato prospettato…
    Per anni l’amico cavaliere attraverso le TV gli ha sciroppato “grande fratello”: tutti belli, famosi, ricchi
    ad oggi, dopo quello che stiamo vedendo forse qualcosa si sta muovendo, e le signorine carine e i maschietti hanno capito che con petti depilati e muscoli, e aspiranti NUORE del nano, non si fa altro che fare il gioco di colui che era meglio che restasse a suonare sulle navi!
    Che dire?
    L’uomo per la libertà ha sempre sofferto, le cose non mi sembrano molto cambiate, ma lasciamoci cullare dalla speranza che una coscienza dentro i giovani si sta svegliando e urla:
    IO NON CI STO’!!!
    la politica è affare sporco, l’unico mezzo che abbiamo è far sentire la nostra voce…finchè ce lo permettono
    non mollare!
    è la parola d’ordine.
    ciao, buona giornata

  • Purtroppo sono tornata, ma ho fatto un bel bagno fuori stagione.
    I tagli sono necessari, ma come mai tagliano sempre dal basso? Peccato che per basso non s’intende l’altezza, altrimenti Berlusca sarebbe il primo a essere tagliato.
    Passa una buona domenica

  • Sergio un caro saluto!

  • Ciao Sergio, come stai??
    La Gelmini e’ parecchio lontana dal mondo della scuola : peccato che e’ Ministro dell’Istruzione e la dobbiamo in qualche modo subire.. Giovedi’ ero a Roma insieme a tantissima gente che crede nella scuola e nel suo ruolo sociale…
    Tra i numerosi creativi manifesti : io spiego ..ma non mi piego!!!
    Buontutto compreso corso…..e buon compimese!!!!!!!!!!!!!!! ( !!! )!

  • Anche tu a Roma, Lisa? Brava! Ma secondo voi è servita a qualcosa questa manifestazione e tutte le altre fatte in altre città? Mi pare di capire che quando c’è dittatura non esiste il modo per controbattere e far sentire la propria voce. O meglio, la voce l’abbiamo fatta sentire, ma loro non ne hanno tenuto di conto. Gelli ha detto che… le manifestazioni non dovrebbero esistere, e che se un governo decide di fare una legge, zitti e buoni tutti. Non ho parole…

  • Spero che prima o poi, visto che erba o funghi che siano, stanno per terra arrivi uno scarpone innocente e li calpesti! Stavo pensando erba..? Funghi..? fossero mica la “mariagiovanna e il peiote”? Forse è per questo che la gente non vede che razza di roba siano. Ciao, Anna

  • Ciao Sergio..un abbraccio anche a te…e felice settimana….Cindy

  • Gelli, Cossiga, ognuno ha detto la sua cavolata, i giovani e non solo continuano a manifestare e anche se siamo in clima dittatoriale io spero serva veramente a risvegliare quelle coscienze sopite degli ultimi decenni…a presto.Paola.

  • I giovani di destra e di sinistra hanno dato un bel segnale… del tipo… questa volta siamo veramente incazzati e non ci facciamo la guerra fra di noi ma… la facciamo uniti a voi… era ora Sergio.. forse così si può veramente lottaare ed arrivare a qualcosa….
    bacio Titti

  • Buona serata Sergio, un abbraccio

Lascia un commento